CONTRIBUTI

GIARDINO DI VILLA DA LISCA-POGGIANI A MIZZOLE DI VERONA

Il giardino della seicentesca Villa Da Lisca, vincolata come bene monumentale, prima dei lavori era provvisto di terrazzamenti laterali e posteriori  realizzati in recenti e diverse epoche con materiali di recupero senza un criterio unitario.  In posizioni un po’ casuali si trovavano inoltre  diversi antichi manufatti lapidei.

La proposta di recupero è stata quella di ricomporre le varie parti in un sistema di percorsi,  terrazzamenti e vegetazione che rendesse gradevole e funzionale la fruizione degli spazi rievocando nel contempo elementi caratteristici del giardino storico italiano cercando di privilegiare gli  assi visuali.

Si è intervenuto  sul corto vialetto carraio che punta sulla facciata della villa riducendolo in larghezza per dare maggiore profondità prospettica all’ingresso. Poi  sono stati individuati due  percorsi laterali alla villa che hanno come fulcro a est le due belle vasche in pietra ricollocate sul muro di recinzione e a ovest  i nuovi terrazzamenti collegati con nuove rampe di scale. Il terrazzamento superiore, ospita la passeggiata delle sculture, alla quale è stata data continuità mediante l’apertura di una breccia nel muro della vecchia legnaia e per attenuare l’impatto visivo dell’alto muro di cinta sono stati realizzati a intervalli regolari degli archi in grigliato di ferro ricoperti di edera che fungono  da sfondo ai reperti lapidei.   Un’interpretazione dell’orto è stata realizzata con dodici aiuole delimitate da lame in ferro naturale,  dove sono coltivate le piante aromatiche.

 

Sezione Territoriale
Triveneto Emilia Romagna

Tipologia
Socio Ordinario

 

X
- Enter Your Location -
- or -