plan cul gratuit - plan cul bordeaux - voyance gratuite en direct

CONTRIBUTI

coast to coast

Paesaggio eroico quello della costiera amalfitana, dove le montagne si tuffano in mare e l’uomo che si aggrappa caparbio a questa terra difficile ma stupenda modella la morfologia costruendo terrazzamenti, sentieri e strade, peschiere e pergolati.

 

Panorami mozzafiato per turisti di ogni epoca, sudore e fatica per chi da secoli qui vive e lavora. Un mondo a parte, una penisola nella penisola. Vegetazione mediterranea che cresce in condizioni estreme di acclività, soleggiamento e salinità (a livello del mare) si affianca ai terrazzamenti coltivati a limoni e vite, fichi e olivi. Gole profonde con roverelle, lecci, frassini, aceri, noci e lecci distribuiti secondo gli innumerevoli microclimi che la morfologia rocciosa crea.

I centri abitati come formicai bianchi si aggrappano alle montagne e scendono fino al mare, con la loro fame di posti auto e di terrazze da cui godersi la vista del mare.

 

Città verticali, strade strette e tortuose, centinaia di gradini per salire verso il panorama e scendere verso il mare.

 

Giardini e terrazzi piccoli, con pergolati ricoperti di rampicanti fioriti e lussureggianti, contenitori e vasi con fioriture stagionali. Ma anche giardini storici, eclettici e stratificati nel tempo e nello spazio, ampi e con panorami mozzafiato sul mare, traboccanti di fioriture, a volte di gusto ma anche no.

 

E giardini comunali con panchine all’ombra di enormi ficus, lecci o platani dove consumare un panino guardando il mare.

 

Siamo lontani anni luce dalle coste sabbiose dell’Adriatico, paesaggio orizzontale. Siamo in un posto unico al mondo, patrimonio dell’UNESCO perchè simbolo di quanto l’uomo sia capace di adattarsi anche ai luoghi più impervi e nello stesso tempo di addomesticarli.

 

Sezione Territoriale
Lazio Abruzzo Molise Sardegna - Delegato Territoriale Abruzzo Molise

Tipologia
Socio Ordinario

X
- Enter Your Location -
- or -