DAL NAZIONALE

Euroflora 2018

Si è chiusa domenica scorsa, 6 maggio 2018, nei Parchi di Nervi Euroflora 2018 tra il largo consenso di migliaia di visitatori che l’hanno apprezzata nelle due settimane di apertura. Un’edizione molto attesa e che restituisce a Genova il primato italiano che dal 1966 la vede protagonista tra le Floralies europee, nate per sostenere il florovivaismo locale e poi diventate importanti eventi internazionali che celebrano il fascino delle piante tra fiori colori profumi. Negli stessi giorni si è chiusa anche la Floralia Brussels nel Castello di Grand-Bigard con il medesimo successo di pubblico, anche lì tra tanti espositori di varietà floristiche anche rare che hanno incantato i visitatori.

Il fascino delle piante è connaturato al rapporto Uomo-Natura, irrinunciabile e forte, ed è importante coltivarlo e diffonderlo perché contribuisce al rafforzamento di attenzione e cura dei cittadini verso il verde pubblico e la sostenibilità delle nostre città. Per questo AIAPP associazione dei paesaggisti italiani ha aderito alla manifestazione appoggiandone sin dall’inizio il coraggioso progetto che in pochi mesi è riuscito a concretizzare un evento di successo.

Ora, sulla scia di quanto avviato, a partire dall’uscita dai padiglioni fieristici, oltre i riscontri positivi si potranno valutare anche le possibili ottimizzazioni e, tra esperienza pregressa e maggior tempo a disposizione, attivare di qui alle prossime edizioni un ulteriore salto di qualità. Alcune ipotesi? Per esempio la possibilità di mettere in campo obiettivi anche di lunga durata, coordinando esposizioni temporanee con altre permanenti, che lascino a fine evento nuova qualità urbana, magari cointeressando anche aree di minor pregio ambientale e meno sensibili, dove coniugare bellezza effimera e qualità permanente.

Ed ancora: la possibilità di coinvolgere diffusamente più parti della città, in coordinamento anche con cittadini, scuole, associazioni, commercianti, attingendo anche a finanziamenti pubblici, ecobonus, partnerariato pubblico privato. Ed ancora: attivare progetti site specific, coerenti con il paesaggio locale e attrattivi anche per nuove funzioni urbane e relative fruizioni pubbliche.

Insomma un pool di obiettivi che possa arricchire Euroflora di opportunità condivise e coerenti, attivando partecipazione, coordinamento, concorsi, temi innovativi che valorizzino le potenzialità paesaggistiche di una Genova sempre più bella e attrattiva.

X
- Enter Your Location -
- or -