plan cul gratuit - plan cul bordeaux - voyance gratuite en direct

EVENTI

GePA 2021 – Sabato 25 settembre

SEZIONE: PIEMONTE E VALLE D’AOSTA

EVENTO: Arte e cambiamenti climatici nel lago di Avigliana

25 settembre dalle 10:00 alle 17:00

Incontro presso Comune di Avigliana, piazza Conte Rosso 7, Avigliana /TO

Il varo di un’opera d’arte galleggiante composta di dodici tondi dipinti e che fa della quarta dimensione, lo scorrere del tempo, una variabile affascinante, è l’occasione per una discussione e una divulgazione dei temi dell’adattamento ai cambiamenti climatici e il loro contrasto, anche in ottemperanza dei diciassette goals dell’ONU. La giornata si organizzerà con un’Assemblea della Sezione AIAPP Piemonte e Valle d’Aosta che si interrogherà sull’agire possibile sulle tematiche relative ai cambiamenti climatici, e, aperti verso la cittadinanza che parteciperà, la visita dei luoghi intorno al lago, la presentazione del progetto dell’opera d’arte che sarà varata la settimana precedente rimanendo per un mese circa, e per chi vorrà un’escursione in canoa assistiti dalle società canoistiche del lago.

Per maggiori informazioni e prenotazioni: segreteria.piemonte@aiapp.net

 

SEZIONE: LIGURIA

EVENTO: Visita al Podere Case Lovara

25 settembre dalle ore 10:30 alle 15:30

Affacciato sul Mar Ligure e immerso nel Parco Nazionale delle Cinque Terre, il Podere Case Lovara è un luogo unico, isolato, raggiungibile solo a piedi con un sentiero panoramico che collega Levanto a Monterosso. L’azienda agricola di 45 ettari, con tre case rurali, è attorniata dai tipici terrazzamenti in pietra a secco, su cui dopo anni di abbandono, grazie all’intervento del FAI e al sostegno della Fondazione Zegna, sono tornati di nuovo a crescere vigne, ulivi e alberi da frutto. Il progetto del FAI per il Podere Case Lovara a Punta Mesco ha ricevuto una menzione per il Premio Nazionale del Paesaggio 2021 in quanto “modello di eccellenza e potenzialmente replicabile in altri contesti”. I 45 ettari di proprietà del FAI comprendono tre fabbricati rurali, oltre a lussureggianti aree boschive a lecci e pini, alternate a zone di macchia mediterranea. Nel tempo, la straordinaria coesistenza tra mare e vegetazione permise lo sviluppo di un’eccezionale biodiversità, dove la secolare presenza dell’uomo riuscì a plasmare il territorio con mano sapiente, senza tuttavia alterare i fragili equilibri ecologici. Nel 1999 venne istituito il Parco Nazionale delle Cinque Terre, le cui nuove regole salvarono l’area da diversi progetti di edificazione ma, al tempo stesso, posero fine alla lunga storia dell’insediamento umano a Punta Mesco. La natura, quando è abbandonata a sé stessa, può cancellare una storia di secoli: il bosco avanza danneggiando gli edifici, “mangiando” le colture fino a far crollare i muretti a secco che sostengono tipici terrazzamenti, i quali, oltre a ricavare spazi per la coltivazione, svolgono una funzione di difesa dal rischio idrogeologico. Il progetto del FAI, nel rispetto dei principi del Parco riporta, l’area alla sua storica funzione di produzione agricola, il cui fabbisogno energetico sarà fornito per il 60% da fonti rinnovabili. La prima fase del recupero è stata caratterizzata dal ripristino di edifici e terrazzamenti, sui quali sono stati ricavati spazi utili a coltivare ulivo, vite e alberi da frutto e orti. I visitatori troveranno spazi di accoglienza, la possibilità di effettuare visite che raccontano la storia e le prospettive dell’insediamento, oltre a suggerimenti preziosi sui dintorni e sui numerosi sentieri di uno fra i paesaggi più tipici e affascinanti di tutta la Liguria.

Per maggiori informazioni e prenotazioni: presidente.liguria@aiapp.net

 

SEZIONE: LOMBARDIA

EVENTO: Interno verde

25 e 26 settembre dalle 9:00 alle 18:00

Mantova città e dintorni

Durante le giornate di GePA, l’associazione ILTURCO di Ferrara ha organizzato un’interessante iniziativa di apertura e racconto dei giardini privati di Ferrara, Parma e Mantova. AIAPP aderisce all’evento e si impegna, attraverso la partecipazione diretta del presidente della sezione lombardia.

Per maggiori informazioni e prenotazioni: presidente.lombardia@aiapp.net

 

SEZIONE: TER – TRIVENETO EMILIA ROMAGNA 

EVENTO: Lessinia

24 – 25 – 26 settembre 

costo da definire in base alla disponibilità dei rifugi e/o alberghi e dei trasporti.
Orientativamente 350 euro vitto escluso – MAX 15 persone – info e prenotazioni: hslarchilab@gmail.com

La Lessinia è un ottimo esempio di paesaggio costruito in luoghi sfavorevoli dal punto di vista climatico, economico e dei collegamenti con la pianura. Si vuole mostrare come in passato le popolazioni residenti in Lessinia, attingendo alle pochissime risorse disponibili, siano riuscite a costruire un paesaggio unico, organizzando la propria vita attraverso una serie di relazioni tra elementi naturali e attività umane del tutto originali nel panorama alpino. Utilizzando sistemi di divisione del lavoro, di relazioni sociali e familiari, hanno plasmato l’architettura ed il paesaggio, al confine con il regno Austro Ungarico, in maniera assolutamente straordinaria.
Si vuole infine portare a visitare interventi di paesaggio contemporanei che fondano le radici negli archetipi tradizionali.
Saranno quasi tre giorni di cammini, pranzi e pernottamenti nelle malghe.

EVENTO: Parco storico di villa Gritti-Briani Moschini a Strà (VE)

25 settembre dalle 10:00 alle 11:30

La settecentesca villa Gritti, sede della RubensLuciano S.p.a., famoso marchio del design calzaturiero, è stata oggetto, tra gli anni 2016 e 2019, di un accurato intervento di restauro che ha coinvolto non solo l’edificio storico, ma anche l’intero parco della “Superba” che lo circonda. Lo studio Agri.Te.co. di Venezia ha assunto come criteri guida del progetto la sostenibilità ambientale, esprimendo una stretta relazione tra la valenza ornamentale e quella ecologico/naturalistica. Lo stesso sistema di gestione delle acque meteoriche, alla luce dei sempre più rilevanti cambiamenti climatici, è funzionale e modulabile a seconda degli eventi meteorici e della loro intensità.

ingresso gratuito – prenotazione obbligatoria a: segreteria.trivenemiliaromagna@aiapp.net

 

SEZIONE: TUM – TOSCANA UMBRIA MARCHE

EVENTO: LUMEN! Visita al parco del mensola 2.0

25 settembre ore 16:00

L’area del Parco del Mensola, situato nell’area nord-est del capoluogo fiorentino, è stata soggetta all’intervento di mitigazione del rischio idraulico da alluvione e di tutela e recupero degli ecosistemi e della biodiversità sul torrente Mensola. Ospita oggi un sistema di casse di espansione che si estende per oltre 18 ettari.
La visita svolta durante GePA 2020 ha previsto una passeggiata a tema cambiamenti climatici, durante la quale è stato compreso il funzionamento di questo polo e la sua duplice funzione idraulica e di spazio verde pubblico. Durante questa visita GePA 2021 “Lumen! Visita al Parco del Mensola 2.0” la passeggiata si sposterà nel nuovo polo di sperimentazione culturale per progetti innovativi e di comunità “Lumen”, e si parlerà di come ripartire dal Paesaggio.

Per maggiori informazioni e prenotazioni: segreteria.tum@aiapp.net

 

SEZIONE: LAMS – LAZIO ABRUZZO MOLISE SARDEGNA

EVENTO: Visita all’oliveto privato di Marina Fresa, esempio di gestione conservativa

25 settembre ore 11:00

Per maggiori informazioni e prenotazioni: marina.fresa@gmail.com

EVENTO: Gli oliveti terrazzati di Vallecorsa (FR)

25 settembre ore 14:00

Per maggiori informazioni e prenotazioni: barbarainvernizzi@libero.it

 

SEZIONE:  PUGLIA

EVENTO: Il giardino nato dall’asfalto: Giardino della Moscatella

25 settembre dalle 16:30 alle 19:30

Filippo Marroccoli guiderà la visita al giardino della residenza botanica, la sua evoluzione da parcheggio a “piccolo paesaggio”. La visita si conclude con un piccolo momento di dibattito e con la descrizione delle tecniche usate per realizzarlo.

Info e prenotazioni: presidente.puglia@aiapp.net

 

SEZIONE:  SICILIA

EVENTO: I Musei Viventi – Una visita ai Giardini Reali e l’Orto Botanico dell’Università degli Studi di Palermo

25 settembre dalle 15:30 alle 19:00

Punto di ritrovo: ingresso di servizio del Palazzo Reale, Piazza Indipendenza 1; La visita ai Giardini Reali durerà un’ora, poi andremo a piedi all’Orto Botanico per una visita di 1,5 ore, seguita da un aperitivo. Si consiglia di portare scarpe comode e di consultare i siti di entrambe le strutture (https://www.federicosecondo.org/ e http:// www.ortobotanico.unipa.it/) per le norme di sicurezza e igiene in vigore.

Durante le nostre visite a due dei più importanti “giardini museo” di Palermo, esploreremo come in ciascuno di essi vengono affrontate le problematiche di museologia, ovvero il restauro, la scelte delle collezioni, la manutenzione, la divulgazione pubblica e l’equilibrio fra fruizione e conservazione. Questo tema è particolarmente importante in un momento nel quale la pandemia di Covid-19 ha rinnovato un entusiasmo pubblico per le visite turistiche nei giardini ma ha messo anche a dura prova la loro gestione. Il nostro primo giardino è Palazzo Reale, fra i principali siti turistici della città e anche sede dell’Assemblea Regionale Siciliana, nato nel ‘500 e restaurato nel 2016. La sfida più importante di questo giardino fu mettere in armonia i frammenti di vari momenti storici e stile diversi. Il nostro secondo giardino, l’Orto Botanico degli Studi di Palermo, ha una funzione scientifica, divulgativa e ricreativa dalla sua apertura nel 1795. È una sfida continua tenere in equilibrio questi tre, a volta contrastanti, obiettivi.

Informazione sui costi e prenotazioni per le visite e per la partecipazione all’aperitivo entro il 18/09/2021 a segreteria.sicilia@aiapp.net

X
- Enter Your Location -
- or -